LINDORFF ACQUISTA L'INTERO CAPITALE SOCIALE DI CROSS FACTOR

Il 12 giugno 2017 la Commissione europea ha approvato la fusione di Intrum Justitia e Lindorff. L'autorizzazione è stata subordinata alla dismissione delle attività di Lindorff in Danimarca, Estonia, Finlandia e Svezia, nonché delle operazioni di Intrum Justitia in Norvegia (cedute nel dicembre 2017).

Il 27 giugno 2017 è stato perfezionato il progetto di fusione fra Lindorff e Intrum Justitia come indicato nel comunicato che segue.

 

Comunicato stampa

Oslo, 27 giugno 2017. E stato perfezionato oggi il progetto di fusione fra Intrum Justitia e Lindorff, tutte le controllate di Lock TopCo AS (società madre del gruppo Lindorff) sono di proprietà di Intrum Justita AB (publ). CEO & Presidente dell’azienda che nasce dalla fusione sarà Mikael Ericson, come comunicato il 9 giugno 2017.

 Il 12 giugno 2017 la Commissione europea ha approvato la fusione di Intrum Justitia e Lindorff. L'autorizzazione è stata subordinata alla dismissione delle attività di Lindorff in Danimarca, Estonia, Finlandia e Svezia, nonché delle operazioni di Intrum Justitia in Norvegia, come comunicato il 18 maggio 2017.

 La fusione di Intrum Justitia e Lindorff crea un fornitore leader di servizi di gestione del credito (Credit Management Services - CMS) con presenza locale in 23 mercati in tutta Europa e un team di circa 8.000 dipendenti impegnati a promuovere un sana economia.

 «Questa è una pietra miliare, non solo per queste due grandi aziende, ma per tutto il settore dei servizi di gestione del credito unendo le forze, i clienti locali e globali trarranno vantaggio dalla nostra piattaforma paneuropea, da un'offerta di servizi avanzati di soluzioni innovative e da processi di compliance fra i migliori in assoluto. Sono veramente felice che sia arrivato questo giorno e non vedo l’ora di dirigere questa azienda ", afferma Mikael Ericson, CEO e Presidente della società che nasce dalla fusione.

 “Sono molto contento che l’unione di queste due forti aziende è stata completata. Insieme, Intrum Justitia e Lindorff saranno un leader di mercato che sarà in grado di offrire un valore significativo ai clienti, agli azionisti e alla società creando un operatore con un ottimo posizionamento ottimo posizionamento nel nostro settore sia in termini di competenza e che di diffusione geografica, spiega Lars Lundquist, presidente del consiglio di amministrazione in Intrum Justitia.

 “Questa fusione sarà una delle principali forze che definirà il futuro dei servizi di gestione del credito. Nordic Capital da operatore quotato in Borsa non vede l’ora di continuare a sostenere l'attività delle due realtà che si uniscono e vede un forte potenziale per una maggiore valorizzazione", afferma Kristoffer Melinder, Managing Partner, NC Advisory AB, consulente dei Fondi Nordic Capital.

In relazione al completamento dell'operazione, l'attuale Consiglio di Amministrazione di Intrum Justitia, con l'autorizzazione dell'Assemblea Straordinaria del 14 dicembre 2016, ha deliberato di emettere 59.193.594 nuove azioni ad un prezzo di sottoscrizione di 296,70 SEK per azione da destinare agli azionisti di Lindorff che quindi deterranno il 45% delle azioni di Intrum Justitia, come annunciato nel dicembre 2016 .

 In relazione all'emissione di azioni, Intrum Justitia ha rilasciato un prospetto, che sarà approvato da Finansinspektionen il 28 giugno 2017. Il prospetto sarà pubblicato sul sito web di Intrum Justitia, www.intrum.com.

 Lindorff sarà consolidato nei bilanci di Intrum Justitia dal 30 giugno 2017.